Indietro

Pedopornografia e molestie, prof in carcere

Il professore era stato denunciato da due studentesse. Dopo la perquisizione in casa i carabinieri gli avevano trovato video e foto porno con minori

LORO CIUFFENNA — Condannato per pornografia minorile e violenza sessuale: il professore, che insegnava in scuola superiore di Arezzo, era già agli arresti domiciliari dopo essere stato denunciato per molestie sessuali da due sue allieve un anno fa. E adesso, dopo il ricorso rigettato dalla Cassazione, per l'uomo si sono aperte le porte del carcere. 

Tutto è cominciato dopo la denuncia di due studentesse che lamentavano di essere state molestate sessualmente dall'uomo. Così i carabinieri avevano fatto irruzione in casa del professore trovando video porno e immagini con minori. L'uomo era stato arrestato e messo ai domiciliari.

Oggi l'ordine è arrivato l'ordine di carcerazione emesso dalla Procura presso la Corte d’Appello di Firenze. E' scattata infatti la sentenza di condanna definitiva, dopo la conferma della Corte d'Appello e il ricorso rigettato dalla Cassazione.

L’uomo, ritenuto responsabile di pornografia virtuale, minorile, violenza sessuale e minaccia, è stato portato al carcere di Arezzo.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it