Indietro

Donne che rubano carte e corrono al bancomat

Doppia denuncia per due pregiudicate pisane, ree di aver sottratto le carte di pagamento a tre donne figlinesi, tra luglio e novembre

FIGLINE INCISA — I carabinieri di Figline Valdarno, al termine di un’attività investigativa iniziata da una denuncia-querela di furto sporta il 14 luglio, hanno denunciato in stato di libertà una donna di 47 anni originaria di Pisa, per ricettazione ed indebito utilizzo di carta di pagamento.

La donna, pluripregiudicata per reati specifici, è stata identificata con i filmati di videosorveglianza. E' colpevole di quattro prelievi e tre pagamenti effettuati, il 13 luglio, con una carta bancomat che risultò rubata lo stesso giorno in un supermercato Coop.

I carabinieri sono riusciti a ricostruire parzialmente l’accaduto e hanno provato che la donna, entrata in possesso della carta rubata ad una 51enne residente a Figline e Incisa Valdarno, ha subito dopo prelevato in quattro diversi bancomat la cifra complessiva di mille euro

La malvivente ha anche speso altri 459 euro in un noto negozio di calzature. 

Sempre i militari di Figline Valdarno, al termine di un’altra attività investigativa scaturita questa volta da due denunce–querele di furto sporte, rispettivamente, il 23 ottobre e il 4 novembre, hanno denunciato in stato di libertà un'altra donna di 41 anni anche lei originaria di Pisa. L'accusa è ricettazione ed indebito utilizzo di carte di pagamento.

La donna, pluripregiudicata per reati specifici, è stata identificata, con l’analisi dei filmati di videosorveglianza. E' colpevole di due prelievi andati a buon fine, rispettivamente il 21 ottobre e il 4 novembre, effettuati con due carte di pagamento rubate negli stessi giorni in un supermercato Coop.

I carabinieri hanno provato che la donna, dopo essere entrata in possesso delle carte rubate a due donne figlinesi (75 anni e 55 anni), aveva nel primo caso prelevato 600 euro ad un postamat, nel secondo tentato quattro prelievi da 250 euro, riuscendo a riscuotere solo al primo, grazie al tempestivo blocco della carta richiesto dal marito della donna derubata.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it